Sport

“S” come Super Bowl: lo spelling di uno show da 300 milioni di dollari

Lettera per lettera tutti gli aspetti che rendono la finale del campionato dell'NFL l’evento più popolare della stagione sportiva americana e non solo. Tra spot milionari ed esibizioni pirotecniche

S COME SPETTACOLO. No, non ci riferiamo a quello che Patriots e Eagles hanno dato in campo, ma a quello che forse più di tutti contraddistingue e rende famoso il Super Bowl nel mondo: lo show dell’intervallo. Quest’anno la realizzazione dell’evento più ambito dagli artisti di tutto il mondo è stata assegnata a Justin Timberlake. Presentato da Jimmy Fallon, suo personale amico, l’ex membro degli ‘N Sync aveva un compito ben preciso: evitare sorprese indesiderate. Sì perché per Timberlake non è stata la prima volta all’half-time show. Già nel 2004 si era esibito al fianco di Janet Jackson, ma quell’edizione era stata ricordata, più che per la sua interpretazione, per il capezzolo sfuggito in mondovisione alla sorella del più noto re del pop. Questa volta Justin, in uno show tutto suo, ha sfoderato i cavalli di battaglia di una carriera sempre al top, come il successone “Cry me a river”, insieme alle sue più recenti e popolari hit, come “Can’t stop the feeling”. Lo show si è svolto a partire da una discoteca improvvisata all’interno dello stadio dalla quale Timberlake ha poi, a passo di danza, raggiunto il campo da gioco. Una curiosità: l’artista non ha ricevuto compenso alcuno per la sua esibizione. È strano da dirsi, ma nell’evento mondiale con il più ampio giro di soldi, gli artisti non percepiscono nessun cachet. Ma non disperatevi per loro, perché le vendite dei dischi, prima e dopo l’evento, schizzano alle stelle.

Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10Pagina successiva
Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi