Salute

Botox sì, botox no: che cos’è la tossina botulinica?

È un trattamento estetico sicuro ed innocuo che, se eseguito da mani esperte, non dà effetti collaterali rilevanti. Sapevate che oltre alle rughe d’espressione corregge anche l’ipersudorazione?

Quante donne, ma anche tanti uomini, guardandosi allo specchio, almeno una volta, hanno pensato di far sparire quelle odiose rughe orizzontali che solcano la fronte, di eliminare le rughe attorno agli occhi, di sollevare la coda del sopracciglio e aprire lo sguardo. Il tutto con un gesto semplicissimo: tirare con le dita la fronte verso l’alto e voilà il gioco è fatto! Semplice a dirsi, difficile a farsi. Sì perché subito dopo aver fatto questo il pensiero va al botox e cominciano i dubbi. Sarà pericoloso? Mi paralizza i muscoli e poi che succede? E se non torno come prima? Purtroppo l’approccio mediatico non porta consiglio. Cominciamo, quindi, a sfatare qualche falso mito sul botulino.

CHE COS’È LA TOSSINA BOTULINICA? Si tratta di un “farmaco” che inibisce temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe di espressione. L’uso estetico della tossina in Italia è diventato legale nel 2004. Fino ad oggi sono state utilizzate milioni di fiale con applicazioni diverse e non si sono registrati effetti collaterali rilevanti. Questo a dimostrazione che il prodotto è sicuro ed innocuo se eseguito da medici esperti.

LEGGI ANCHE: No botox, no party! Quando il ritocchino si fa in gruppo

IL TRATTAMENTO. L’uso della tossina è consigliato per il trattamento delle rughe d’espressione (dinamiche) del terzo superiore del viso (regione frontale e orbitaria) in tutte i pazienti di età superiore a 18 anni. Ma trova ampio consenso anche nella cura dell’iperidrosi, ovvero l’eccessiva sudorazione ascellare, alle mani o ai piedi. Il trattamento viene eseguito ambulatorialmente iniettando con un ago sottilissimo la tossina all’interno dei muscoli mimici interessati. È veloce, dura circa 15 minuti, praticamente indolore, non lascia segni visibili e si può tornare subito alle normali attività lavorative. Gli effetti indesiderati sono minimi, locali e transitori: lievi ecchimosi e mal di testa transitorio. Più raramente si può verificare un indebolimento dei muscoli vicini a quelli trattati, edema palpebrale, pesantezza palpebrale. La ptosi della palpebra e l’eccessivo innalzamento del sopracciglio sono da attribuire ad un errore di tecnica. L’effetto di rilassamento dei muscoli mimici e di attenuazione delle rughe inizia dopo circa 4 giorni dal trattamento. Sebbene molti pazienti siano ancora diffidenti sul risultato per paura di “cambiare espressione”, il risultato estetico è talmente soddisfacente che la tossina botulinica ha praticamente sostituito l’intervento chirurgico di lifting della fronte ed il risultato è reversibile in quanto l’azione della tossina dura da 4 a 6 mesi. Se avete ancora dubbi consultate uno specialista serio, parlate con lui dei vantaggi e degli svantaggi, chiedete informazioni sul prodotto. Diffidate di offerte speciali e prezzi troppo bassi su internet, che vanno quasi sempre a scapito della qualità.

Tags

Antonella Gallodoro

Medico Chirurgo specializzata in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. Dottorato di Ricerca in traumatologia presso l’Università di Catania. Ha svolto l’attività professionale come Pratician Attachè presso la Divisione di Chirurgie Plastique et Maxillo-faciale del CHU di Grenoble (Fr) , presso il Service de Chirurgie Plastique del Centre Lèon Bèrard di Lyon (Fr) e presso la Divisione di Chirurgia Oncologica dell’Humanitas- Centro Catanese di Oncologia di Catania. Dal 2006 svolge l’attività libero professionale tra Taormina, Acireale e Catania.

Related Articles

Close