Cultura

Etna Comics, l’Eliodoro di Tanino Liberatore simbolo dell’edizione 2018

Il maestro abruzzese ha disegnato il manifesto dell’ottava edizione del “Festival internazionale del fumetto e della cultura pop”. Dopo il grande successo dello scorso anno, con 78mila presenze, la manifestazione tornerà dal 31 maggio al 3 giugno prossimi

È di Tanino Liberatore la firma sul manifesto di Etna Comics 2018. Il che significa almeno un’altra buona notizia: il maestro abruzzese sarà tra gli ospiti dell’edizione numero otto del “Festival internazionale del fumetto e della cultura pop”, in programma alle Ciminiere di Catania dal 31 maggio al 3 giugno prossimi. L’atteso annuncio, con tanto di svelamento dell’immagine grafica, è arrivato durante una semplice e partecipata cerimonia all’Etna Comics Shop & Coffeehouse del Borghetto Europa. A fare gli onori di casa il direttore artistico della manifestazione, Antonio Mannino. «Ancora una volta – ha spiegato – la scelta del protagonista ritratto nel manifesto è mirata ad esportare la cultura siciliana». Così, dopo il paladino Uzeta, rappresentato da Alex Maleev lo scorso anno, questa volta tocca ad un altro personaggio leggendario legato a doppio filo alla città etnea: il mago Eliodoro, al quale, secondo la tradizione, si deve il simbolo di Catania. Quel “liotru” che Tanino Liberatore ha deciso di raffigurare alle spalle dell’irriverente stregone. E se l’Uzeta di Maleev, con tanto di spada e scudo recanti i simboli della catanesità (l’elefante e l’Etna), poteva dare lo spunto per la creazione di un nuovo supereroe, l’Eliodoro firmato Liberatore non sfigurerebbe certo nei panni di un temibile “villain”. Il suo principale potere? Quello di forgiare la lava, ovviamente.

ELIODORO IL NEGROMANTE. Dispettoso, irriverente e persino blasfemo. La figura semi-leggendaria di Eliodoro si tramanda da secoli tra storie di stregonerie, strani rituali e raggiri ai danni dei catanesi. Di lui sappiamo che, figlio di una nobile famiglia siciliana, fu tra i candidati a diventare vescovo della Diocesi catanese. Fallito l’obiettivo, si sarebbe dedicato alla magia, sotto la guida di uno stregone, spingendosi fino a stringere un patto col diavolo pur di soddisfare i suoi desideri. Fu uno strenuo oppositore di Leone II il Taumaturgo, vescovo di Catania dal 765 al 785, che lo condannò a morte per le sue pratiche: Eliodoro fu bruciato vivo nel 778. La tradizione popolare vuole che il mago, dopo aver animato il suo elefante di pietra lavica, forgiato dalla lava dell’Etna, imperversasse per la città in sella all’animale magico, rendendo impossibile la vita dei suoi abitanti. Il nome stesso del “liotru” è una corruzione popolare del nome Eliodoro.

LE DATE DI ETNA COMICS 2018. L’ottava edizione di Etna Comics aprirà le porte al centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania dal 31 Maggio al 3 giugno 2018. Dopo il grande successo dello scorso anno con le 78mila presenze (record tra tutte le edizioni), gli organizzatori sono al lavoro per definire un programma ancora più ricco di ospiti ed eventi. Lo scorso anno furono 310 espositori e 190 gli ospiti, numeri che hanno collocato Etna Comics tra le prime fiere di settore del panorama nazionale.

Tags

Related Articles

Close