Politica

Italia senza governo da 2 mesi, ma il record è di Amato

L’attesa per la nascita del nuovo esecutivo prosegue: sono trascorsi ben 62 giorni dalle elezioni del 4 marzo ma la storia della Repubblica ricorda gestazioni più lunghe. Al momento il primato resta quello del primo governo di Giuliano Amato con 83 giorni

Per dirla alla Camilleri i partiti si stanno «annacando». Fingono di affrettarsi per la nascita di un nuovo esecutivo che prenda in mano le redini del Paese, ma in realtà tergiversano nascondendosi dietro trattative inconcludenti e veti incrociati. Mentre l’Italia è ormai senza governo da ben due mesi. Sono trascorsi 62 giorni dal voto del 4 marzo, anche se la storia della Repubblica ricorda che di casi così, di attese lunghe prima della fiducia a un nuovo esecutivo, ce ne sono stati tanti. Per la nascita dell’ultimo governo venuto fuori dalle urne, nel 2013 abbiamo dovuto aspettare 61 giorni. I seggi si erano chiusi il 25 febbraio e il governo Letta si è formato ufficialmente il 27 aprile. Ma il record resta quello del primo esecutivo di Giuliano Amato, nato nell’estate del 1992 al termine di 83 giorni di travaglio. Ed oggi per la nascita del sessantacinquesimo governo della Repubblica i tempi appaiono ancora lunghi. Lunedì Mattarella farà un nuovo giro di consultazioni, il quinto se si considerano i mandati esplorativi a Casellati e Fico, per verificare in sede istituzionale, se ci sono altre possibili soluzioni per dare un governo al Paese sperando in un sussulto di responsabilità delle forze politiche.

LEGGI ANCHE: Lunedì nuove consultazioni: l’ultima carta di Mattarella per un nuovo governo

IL RECORD DEL GOVERNO AMATO. Vicende non nuove per l’Italia, che in diciassette legislature, a partire daquella iniziata dopo le elezioni del 18 aprile 1948, ha visto susseguirsi 61 governi, spesso figli di lunghi periodi di crisi. Al momento il travaglio più lungo per arrivare ad un governo è datato 1992, quando ci vollero 83 giorni per affidare l’incarico a Giuliano Amato, ma nel frattempo erano accadute diverse cose: il crollo della Dc e la fine del vecchio sistema travolto da Mani Pulite, le dimissioni anticipate di Francesco Cossiga dal Quirinale, la strage mafiosa di Capaci, l’elezione del nuovo presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro. Il secondo posto è occupato dall’esecutivo guidato da Cossiga nel 1979: in quel caso il Paese era rimasto senza governo per 62 giorni. Il governo Letta si classifica al terzo posto con 61 giorni di stallo. Ma anche dopo la crisi di governo del 2013, con l’incarico esplorativo a Bersani e il fallimento delle trattative, il caos si risolse in 61 giorni, con la nascita del governo di Enrico Letta.

Tags

Related Articles

Close