Italia

Clandestini in Italia con BlaBlaCar: autista condannato per «favoreggiamento dell’immigrazione»

La giustizia italiana ha tempi rapidissimi sull'immigrazione illegale. Ne sa qualcosa il ventiseienne condannato a 9 mesi di reclusione e 24mila euro di multa per aver dato un passaggio a due persone irregolari contattate tramite il portale di car pooling

Aveva pubblicato un annuncio su BlaBlaCar per risparmiare, come spesso succede, le spese di viaggio. Era stato contattato da coppia, una donna ivoriana e un uomo marocchino, ma è stato solo quando è arrivato alla frontiera tra Francia e Italia che un ragazzo italiano di 26 anni ha scoperto che non avevano i documenti in regola per entrare in Italia. L’autista, fermato dalla polizia di frontiera, è stato arrestato e condannato con giudizio direttissimo a 9 mesi di reclusioni e 24mila euro di multa per reato di «favoreggiamento dell’immigrazione clandestina», mentre gli stranieri senza permesso di soggiorno sono stati espulsi.

LA VICENDA. Come riporta La Stampa che ha ricostruito la vicenda, il 26enne italiano residente in Francia, era partito per le vacanze insieme alla ragazza. Per risparmiare sulle spese di viaggio aveva messo un annuncio su Blablacar a cui hanno risposto una donna ivoriana e un uomo marocchino. Al posto di controllo del traforo del Monte Bianco, però, è risultato che la donna era priva di documenti mentre l’uomo, un richiedente asilo in Francia in attesa di risposta, non ha il permesso per l’espatrio. Mentre i due stranieri sono stati respinti Oltralpe, al ragazzo è stato contestato il reato di favoreggiamento dell’immigrazione illegale. In più, il fatto che fosse stato pagato per il viaggio – scrive La Stampa – ha indotto il giudice di Aosta a negargli le attenuanti. Disposto anche il sequestro dell’auto, che il giovane aveva in uso ma che appartiene a un familiare della sua fidanzata.

LE REGOLE DI BLABLACAR. Avrebbe agito in buona fede. Il giovane, che su consiglio dell’avvocato ha patteggiato, non sapeva che la coppia non aveva i documenti in regola e, abituato a poter passare senza visti le frontiere in quanto cittadino europeo, non pensava di commettere un reato. Anche se il sito di BlaBlaCar riporta tra le domande più frequenti quella su quali documenti servono per viaggiare all’estero: «Prima del viaggio, i passeggeri potrebbero chiederti di viaggiare con diversi tipi di documenti di identità. Per chiarire ogni dubbio, se per esempio non sei sicuro che un passeggero con documento francese possa viaggiare in Spagna, ti consigliamo di consultare il sito dell’Unione Europea, dove troverai tutte le informazioni necessarie. In alternativa, puoi verificare anche con l’ambasciata del Paese d’origine del passeggero. Quando le vai a prendere, ricordati di controllare tutti i documenti delle persone che stanno per salire a bordo con te».

Tags
Close