Attentato di Strasburgo: 3 morti e 13 feriti. L’assalitore è in fuga

La sparatoria è avvenuta nei pressi dei mercatini di Natale nel centro della città. L'attentatore, Cherif C., 29 anni, era noto ai servizi si sicurezza per la radicalizzazione islamica

Un nuovo attentato scuote la Francia. Un uomo solo ha aperto il fuoco verso le 20 ai mercatini di Natale di Strasburgo, nell’est della Francia, già al centro di un piano fallito degli jihadisti nel dicembre 2000, prima ancora dell’attacco alle Torri Gemelle. Il bilancio della prefettura francese è di tre morti e tredici feriti, alcuni dei quali in condizioni molto gravi. L’attentatore, Cherif C., è un 29enne nato a Strasburgo di origine maghrebina, conosciuto alle forze dell’ordine per reati comuni e ai servizi di intelligence per la radicalizzazione islamista. Per questo motivo era schedato con la lettera “S”, ovvero considerato una minaccia per la sicurezza nazionale. Cherif proprio la mattina del giorno dell’attentato era sfuggito all’arresto durante una perquisizione nella sua. Probabilmente questo lo ha portato ad accelerare il suo piano.

Il terrorista è entrato in azione dopo essere arrivato nella zona del mercato di Natale dal ponte del Corbeau, ed essersi diretto in rue des Orfèvres, la più animata del centro di Strasburgo. Qui ha fatto fuoco sui passanti usando una pistola. I presenti, tra cui molti turisti, numerosi nella stagione prenatalizia, si sono dati alla fuga tra scene di panico. L’attentatore si sarebbe barricato nel quartiere Neudorf. Un nuovo aggiornamento della prefettura conferma i 3 morti e parla di 13 feriti, non 12 come riportato nelle ore precedenti: 8 sono stati feriti gravemente, gli altri 5 in modo più lieve. Tra i feriti ci sarebbe anche un italiano, secondo quanto riporta Ansa, la Farnesina al momento non conferma né smentisce la notizia. Si tratterebbe di «un giornalista che lavora in una testata radiofonica» come riferisce l’ufficio stampa dell’onorevole Brando Benifei, che precisa anche che il connazionale non sarebbe grave. Tra le vittime, secondo le Figaro, ci sarebbe un turista thailandese di 45 anni mentre la moglie sarebbe rimasta ferita.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso «la solidarietà di tutta la nazione a Strasburgo, alle vittime e alle loro famiglie». Il ministro Castaner, inviato immediatamente a Strasburgo per seguire da vicino gli eventi, ha annunciato di aver elevato il livello di allerta, ha spiegato che «sono stati rafforzati i controlli alle frontiere e in tutto il Paese». Sull’attacco indaga la procura generale antiterrorismo. Il premier Philippe ha anche attivato la cellula interministeriale di crisi. Non è la prima volta che Strasburgo, cuore dell’Europa e casa del Parlamento europeo, viene presa di mira: già nel 2000 c’era stato un progetto d’attentato, la polizia aveva smantellato una cellula terroristica poco prima che entrasse in azione. Adesso, 18 anni dopo, il terrore si è scatenato veramente.

LEGGI ANCHE: Strasburgo, allarme attentato: spari ad un mercatino di Natale

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi