PickNews

Manovra, sanatoria per le professioni sanitarie

Un criticato emendamento alla legge di bilancio permetterà a fisioterapisti, tecnici di laboratorio, logopedisti, ostetriche senza un titolo di studio riconosciuto di continuare a lavorare

Nella manovra c’è un emendamento che sta facendo molto discutere, perché accusato di rappresentare una specie di condono a favore di chi esercita abusivamente una professione sanitaria. Parliamo di fisioterapisti, tecnici di laboratorio, logopedisti, ostetriche. Il comma 283 bis, emendamento voluto dal M5S, modifica la legge 42/99, stabilendo una deroga per l’iscrizione agli ordini anche da parte dei professionisti senza titoli che abbiano lavorato, nell’arco di 10 anni, almeno per 36 mesi.

L’emendamento è stato pensato come correttivo a un problema di una legge, voluta dall’ex ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che istituiva 17 nuovi ordini professionali in campo sanitario, a cui è obbligatoria l’iscrizione per poter esercitare la professione. Migliaia di lavoratori del settore non hanno però potuto iscriversi perché sprovvisti di un titolo di studio riconosciuto dallo Stato, e ora potranno farlo grazie a un albo speciale: per qualcuno si tratterebbe di una sorta di condono, per altri una misura necessaria per tutelare i posti di lavoro. «Il Parlamento non ha approvato nessuna sanatoria per abusivi – chiarisce il ministro della Salute Giulia Grillo – Si dà la possibilità di continuare a esercitare a lavoratori con titoli validi fino all’approvazione della legge 3/2018 inserendoli in elenchi speciali. Non sarà un via libera per tutti, ma solo per chi dimostrerà di avere i titoli e di aver lavorato per almeno 36 mesi in 10 anni». Ma per l’associazione italiana fisioterapisti «manca la previsione di quali titoli di studio permetterebbero tale iscrizione». Per la Federazione nazionale degli ordini della professione di ostetrica così si «rischia di creare una pericolosa breccia in un sistema che tutela e garantisce innanzitutto la salute pubblica dei cittadini».

Tags

Related Articles

Back to top button
Close