PickNews

Blu Monday, perché si dice che è il giorno più triste dell’anno

Nonostante non ci sia nulla di scientifico, tra il freddo, i sensi di colpa per gli eccessi natalizi e le prossime vacanze ancora lontane, siamo portati a credere, complici i social, che sia il lunedì più deprimente dell’anno. Ma si tratta di una bufala

Il web è pieno di strategie e consigli per “superare” il Blue Monday: concedersi qualche ora di relax e qualche caloria in più, chiamare un’amica, fare shopping e perché no prenotare le prossime vacanze. L’origine del giorno più triste dell’anno, che cade il terzo lunedì del mese di gennaio, è da ricercarsi in un’equazione matematica, messa a punto oltre una decina d’anni dallo psicologo inglese Cliff Arnall, che prende in considerazione una serie di variabili: condizioni metereologiche sfavorevoli, le giornate corte, i festeggiamenti natalizi ormai alle spalle, i sensi di colpa per aver speso troppi soldi durante le vacanze o aver mangiato troppo e infine, il lavoro che è ricominciato freneticamente. Senza dimenticare che è lunedì, il giorno più odiato della settimana.

In realtà la trovata del Blu Monday è solo una trovata pubblicitaria. Il lunedì più triste dell’anno nasce nel 2005 da un’astuta e spericolata operazione di marketing di un’agenzia di viaggi, la Sky Travel, che decise di lanciare un’iniziativa per convincere i propri clienti che la loro eventuale tristezza aveva un fondamento scientifico. Come combatterla se non con una bella vacanza? La campagna pubblicitaria veniva corredata da una formula matematica creata da Cliff Arnall del Centre for Lifelong Learning, attraverso la quale, incrociando dati sul tempo, sull’indebitamento individuale, sulla distanza dalle vacanze natalizie e quelle pasquali si era riusciti a individuare nel terzo lunedì di gennaio il giorno più triste di tutto l’anno. Nonostante si sappia che il Blue Monday sia un’invenzione ogni anno, complici i social, se ne torna a parlare e sono molte le aziende che, sulla scia del successo passato, propongono soluzioni per superare il lunedì più nero dell’anno: dalla vendita di pacchetti relax e profumi, alla preparazione di drink e piatti del buonumore, senza mai dimenticare le vacanze.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close