PickNews

Reddito di cittadinanza, in 3 giorni oltre 114mila domande

Non stupisce il numero elevato delle istanze pervenute alle Poste per ottenere il sussidio, ma la provenienza territoriale: è testa a testa tra Campania e Lombardia

Sono 114.286 le domande pervenute a Poste italiane nei primi tre giorni di avvio del reddito di cittadinanza. Di queste 95.994 sono state presentate presso gli uffici postali e 18.292 online. Lo comunica il ministero del Lavoro. Le prime cinque regioni per numero di richieste sono la Campania con 15.094, la Lombardia con 14.932, la Sicilia con 13.099, il Lazio con 11.015 e il Piemonte con 10.495.

In totale sono oltre 330mila le famiglie che si sono presentate agli sportelli delle Poste e dei Centri di assistenza fiscale per fare domanda di reddito di cittadinanza. A stupire è soprattutto la provenienza territoriale delle richieste: come da previsioni, è una regione meridionale, la Campania, a conquistare subito il primato delle domande (15.094), seguita però in maniera del tutto inattesa dalla ricca Lombardia (14.932 domande). Al terzo posto c’è la Sicilia con 13.099 domande, seguita al quarto dal Lazio (11.015) e al sesto posto dal Piemonte (10.495). In ogni caso, se l’afflusso appare consistente è probabile che una parte significativa delle richieste presentate non passi il vaglio dell’Inps che dovrà verificare che ci siano tutti i requisiti previsti dalla legge.

LEGGI ANCHE: Quota 100, oltre 78mila domande in un mese

Gli operatori postali si limitano a raccogliere le domande senza nessuna consulenza, informazione né verifica dei requisiti, mentre i consulenti nei Caf informano gli utenti sulle regole per ottenere il Reddito e quindi di fatto consigliano di non fare la domanda a fronte di Isee non conforme a quanto previsto nella norma (l’Isee non deve superare i 9.360 euro). La verifica comunque spetta all’Inps che dopo la prima metà di aprile comincerà a mandare le prime risposte agli utenti.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close