Mondo

Brexit, il ‘no deal’ si avvicina

Bocciati tutti i piani alternativi all’accordo negoziato dalla premier May con l’Ue: il primo, che mirava a lasciare Londra nell’unione doganale, si è fermato a soli 3 voti dall'approvazione. Ora c'è tempo fino al 12 aprile per evitare una uscita senza intesa

Lo spettro di un no deal, un divorzio dalla Ue senza accordo, è sempre più vicino per il Regno Unito. Per la seconda volta in pochi giorni il Parlamento non si è accordato su alcun piano alternativo a quello di Theresa May per l’uscita dall’Ue. Tutti gli “indicative votes”, ossia le votazioni di soluzioni alternative sono state affossate. «Una hard Brexit diventa quasi inevitabile. Mercoledì il Regno Unito ha un’ultima possibilità di uscire dall’impasse o dovrà affrontare l’abisso», scrive su Twitter il referente sulla Brexit del Parlamento Europeo, Guy Verhofstadt.

I quattro piani che non hanno avuto la maggioranza sperata dalle opposizioni sono stati: la permanenza di Londra post-Brexit nell’unione doganale che si è fermata a soli 3 voti dalla maggioranza (273 contro 276), l’uscita dall’Ue ma non dal mercato unico, stile Norvegia, proposta dal parlamentare Nick Boles che si è dimesso dal partito a suo dire «incapace di compromessi», la richiesta di un secondo referendum su qualsiasi piano approvi il Parlamento e un ulteriore rinvio della Brexit per evitare il no deal. Un prossimo tentativo per gli “indicative votes” è previsto per mercoledì prossimo.

Entro il 12 aprile, Londra deve decidere cosa fare: chiedere un ulteriore rinvio che l’Ue concederebbe solo in cambio di nuove elezioni o un secondo referendum, oppure uscire con il pericolosissimo no deal (cioè senza accordo, con conseguenze probabilmente pesanti per l’economia e per il confine irlandese). Una terza via per Theresa May rimane quella di far approvare dalla Camera dei Comuni il tormentato accordo sulla Brexit negoziato con l’Ue, piano che dovrebbe tornare alla carica in questi giorni in aula come ha detto a caldo il ministro per la Brexit, Steve Barclay.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close