Italia

Europee, dalla Lega al Pd quanto spendono i partiti su Facebook

I dati pubblicati dal social di Mark Zuckerberg dicono che la pagina di Matteo Salvini è la più attiva tra quelle dei politici italiani, con 75 mila euro spesi per promuovere le sue attività

Per la campagna elettorale in vista delle elezioni europee, che si terranno il prossimo 26 maggio, la Lega sta spendendo più di tutti sui social network per promuovere le attività di Matteo Salvini. Nonostante Facebook abbia rimosso il famoso post sponsorizzato del “Vinci Salvini”, il Ministro dell’Interno ha speso 75mila euro negli ultimi trenta giorni (di cui 43mila solo nell’ultima settimana) per le sue campagne sul social di Mark Zuckerberg. A certificarlo è proprio Facebook che con la “Libreria Inserzioni” consente di monitorare la durata delle campagne e soprattutto quanti soldi vengono spesi.

Gli annunci sponsorizzati su Facebook dalla Lega coprono numerosi argomenti, dalla propaganda contro gli immigrati ai video dei discorsi di Salvini, passando per annunci più pratici su dove e quando saranno organizzati nuovi comizi. Nelle ultime settimane la Lega ha speso su Facebook molto più degli altri partiti, confermando una presenza massiccia sui social network, già riscontrata in occasione di altre campagne elettorali. Nella prima metà di maggio la pagina di Matteo Salvini ha pubblicato almeno 24 post sponsorizzati, con spese che oscillano tra i 100 e i 5mila euro a seconda dei casi per ogni singola inserzione. Spendendo tra i 500 e i 999 euro, un post sponsorizzato raggiunge fino a 200mila visualizzazioni, mentre spendendone fino a 5mila si può raggiungere un milione di visualizzazioni.

LEGGI ANCHE: Salvini è il politico più amato dagli italiani su Facebook

Il tema della propaganda di Salvini sui social network è diventata di ulteriore attualità in seguito alle accuse, mosse da Matteo Renzi: «Per me Salvini ha utilizzato i 49 milioni di euro – sottratti al popolo italiano – per la propria macchina Facebook, “la Bestia”. Io sostengo che le loro Fake News siano state pagate dal contribuente. E chiedo: se non è vero, che Salvini mi quereli». Post scritto in seguito alla decisione di Facebook di chiudere 23 pagine accusate di diffondere bufale e incitazioni all’odio, tra queste oltre la metà era a sostegno di Lega o M5s.

Ma anche il Pd ha speso una cospicua somma nelle sponsorizzazioni Facebook: 73mila euro (26mila circa nell’ultima settimana). Molti i post del Pd, anche se con cifre basse, ad eccezione di “Una nuova Europa per andare #avantitutti”, per cui sono stati stanziati 5mila-10mila euro, coinvolgendo un pubblico soprattutto di uomini over45. Meno efficace la campagna di Silvio Berlusconi che ha sponsorizzato quasi 400 post, ciascuno però con budget particolarmente basso: complessivamente sono stati spesi 66mila euro, di cui 16mila nell’ultima settimana. Sempre nel centro destra, sono da segnalare i numerosi post di Giorgia Meloni, sponsorizzati complessivamente per 17mila euro (8mila nell’ultima settimana) da Fratelli d’Italia. Per un movimento nato sulla rete può apparire un paradosso, ma per questa competizione elettorale le pagine del M5s non hanno messo in campo alcuna sponsorizzazione su Facebook. Ad essere stati sponsorizzati sono solo alcuni post di singoli candidati.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close