Italia

Facebook cancella alcuni post della Lega: «Incitano all’odio»

La segnalazione al social network è partita del movimento Cara Italia fondato dal giornalista originario del Kenya, Stephen Ogongo: «La nostra campagna è appena iniziata e andremo avanti fino in fondo»

Facebook ha deciso di rimuovere alcuni post dalla pagina Lega – Salvini Premier dopo la denuncia del movimento antirazzista Cara Italia. L’iniziativa di Stephen Ogongo, fondatore del movimento, è cominciata a metà luglio su Facebook, quando il giornalista 44enne, originario del Kenya ma da 25 anni in Italia, con un video, aveva chiesto al più noto tra i social network di «chiudere le pagine di Salvini e della Lega e applicare le proprie politiche contro il razzismo e l’incitamento all’odio». «Queste pagine – dichiara Ogongo – sono diventate luoghi di ritrovo virtuale per le persone che portano avanti apertamente discorsi sessisti, razzisti e di odio nei confronti degli immigrati, dei rifugiati, dei Rom, delle Ong e dei volontari che salvano le persone in mare».

LEGGI ANCHE: Salvini è il politico più amato dagli italiani su Facebook

Dopo le segnalazioni, il movimento Cara Italia ha ricevuto un messaggio dal servizio assistenza di Facebook: «Dopo aver esaminato la pagina Lega-Salvini Premier abbiamo riscontrato che alcuni contenuti sulla pagina non rispettano i nostri standard della community. Abbiamo rimosso quei contenuti specifici (ad esempio foto e post) anziché l’intera pagina». Secondo Ogongo è la prima volta che in Italia vengono rimossi dei post di Salvini: «Si tratta di un segnale piccolo, ma di una bella soddisfazione – dichiara all’agenzia Dire – non ci fermeranno. La nostra campagna è appena iniziata e andremo avanti fino in fondo. Ne va della sicurezza e della democrazia dell’Italia».

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi