PickNewsPolitica

Nuovi guai per Siri: il senatore leghista è indagato per autoriciclaggio

Dopo l’indagine per corruzione, la procura ha aperto un fascicolo anche su due mutui ricevuti da una banca di San Marino

Il senatore leghista Armando Siri, già indagato a Roma per corruzione, adesso è nel mirino della Procura di Milano per il reato di autoriciclaggio nell’inchiesta con al centro due mutui ritenuti anomali, concessi dalla Banca Agricola di San Marino. Secondo i magistrati con uno dei due mutui concessi, Siri avrebbe acquistato una palazzina a Bresso, in provincia di Milano, alla figlia. Il prestito in questo caso ammonterebbe a circa 600mila euro. Il secondo prestito invece, senza garanzie, è stato erogato in favore della TF Holding, società che appartiene a due baristi di Milano ma che secondo l’accusa sarebbe collegata allo stesso Armando Siri. E proprio su questo secondo filone, nel corso di questa settimana, sono state effettuate alcune perquisizioni e alcuni sequestri da parte della Guardia di Finanza.

Alle accuse che arrivano dalla Procura aveva già risposto ieri con una nota la la Banca Agricola di San Marino: «La stipula del mutuo ad Armando Siri non ha determinato alcun tipo di danno all’istituto. La sua incidenza si attesta allo 0,17% del totale dei crediti concessi. Senza alcuna intermediazione politica, la banca ha accordato a Siri un mutuo allo scopo di acquistare un fabbricato da mettere a reddito; ad oggi, non vi è alcun elemento che lasci presumere una minor capacità di rimborso da parte di Siri. Sul piano patrimoniale, la banca presidia quotidianamente tutte le proprie ragioni di credito».

LEGGI ANCHE: La tela di Arata: le relazioni con Siri e la Lega

Siri è indagato da mesi per corruzione dalla Procura di Roma per i rapporti con l’imprenditore dell’eolico Paolo Arata: è accusato di aver ricevuto 30mila euro, o la promessa di quel denaro, in cambio dell’approvazione di una norma legata alla costruzione di impianti eolici. L’ipotesi degli inquirenti è che Arata abbia in qualche modo “pilotato” la nomina di Siri a sottosegretario.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close