PoliticaPrimo Piano

Beppe grillo torna in campo: «Bisogna salvare l’Italia dai nuovi barbari»

Per il fondatore del M5s servono cambiamenti urgenti: «Non si può lasciare il Paese in mano a certa gente»

Nell’analisi di quello che sta accadendo negli ultimi giorni di governo gialloverde, Beppe Grillo lascia intravedere una sua nuova discesa in campo: «Mi eleverò per salvare l’Italia dai nuovi barbari, non si può lasciare il paese in mano a della gente del genere solo perché crede che senza di loro non sopravviveremmo». In un articolo intitolato “La coerenza dello scarafaggio”, pubblicato sul suo blog, il fondatore del Movimento 5 Stelle usa una metafora infarcita di «cicale» e «lavatrici» per raccontare dal suo punto di vista la situazione politica italiana, rinnegando il principio cardine del M5s della coerenza a tutti i costi e aprendo a un ribaltone in Parlamento per non andare a nuove elezioni.

Il garante M5S poi attacca Salvini: «Le lavatrici buttate nei fiumi cosa sono nella loro essenza? Coerentemente in attesa di arrugginirsi? Ed è così che pregano e sperano che sia il M5S. C’è Matteo Salvini che immagina il Movimento come qualcosa che vive solo grazie a lui! Ma siamo diventati sce..?». «La vita scorre per cicli prima eri uno che tentava di tenere duro con Salvini e adesso, solo perché lui è nel pieno del suo ciclo di vuoto intamarrimento tu devi morire?». E ancora: «Dobbiamo fare dei cambiamenti? Facciamoli subito, altro che elezioni, salviamo il paese dal restyling in grigioverde dell’establishment, che lo sta avvolgendo! Come un serpente che cambia la pelle». Se si tratti di cambiamenti esterni o interni per ora non è chiaro. Il messaggio sembra tuttavia escludere il voto subito invocato dai leghisti.

LEGGI ANCHE: C’era una volta il M5s: dalla lotta alla casta di Grillo al “mandato zero” di Di Maio

Il post di Beppe Grillo a favore del cambiamento per «fermare i barbari» e «salvare il paese» è stato rilanciato da Luigi Di Maio su Facebook: «Beppe è con noi ed è sempre stato con noi! – scrive il leader dei 5 Stelle -. Il vero cambiamento è il taglio dei parlamentari. Le vere elezioni si fanno con 345 poltrone in meno. Serve cambiare. E subito!».

Tags

Related Articles

Back to top button
Close