Politica

Governo, si lavora per l’intesa sul Conte-bis

Prosegue la trattativa Pd-M5S per la formazione di un nuovo governo. Nuovo giro di consultazioni al Colle a partire da domani

Dall’incontro tra Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio a Palazzo Chigi la possibilità di un ritorno di Giuseppe Conte appare concreta. Fonti del Pd fanno sapere che il nodo della premiership non è ancora sciolto, ma che il confronto prosegue. Già dal vertice al Nazareno erano arrivati segnali di apertura a questa ipotesi. «Non ci sono veti, vogliamo parlare di contenuti», ha chiarito il capogruppo Pd Andrea Marcucci, sull’ipotesi del dimissionario Giuseppe Conte premier di un governo M5s-Pd. «Non vediamo l’ora di lavorare su quello di cui l’Italia ha bisogno. Non ci sono veti».

LEGGI ANCHE: Conte al centro della trattativa tra M5s e Pd

Il M5s non ha mai mollato sul nome del presidente del Consiglio dimissionario, Giuseppe Conte. E da parte del segretario del Pd Nicola Zingaretti si è allentato il veto su Conte. «È stato un primo incontro interlocutorio, come doveva essere, ma positivo», dice il segretario del Pd, che non risponde direttamente alla domanda su Giuseppe Conte come premier del nuovo esecutivo. «Si sta andando avanti per dare un nuovo Governo che pensi all’ambiente, al lavoro, alla ricerca e al bene comune» aggiunge Zingaretti, che si dice «ottimista» sulla possibilità che nasca un «governo che non finisca dopo 14 mesi, come accaduto a quello precedente, perché ai nastri di partenza c’è stata troppa fretta. Abbiamo chiesto che partisse un confronto, la cosa bella e positiva è che è partito. Dobbiamo riconoscere ciascuno le ragioni dell’altro». Fonti interne del Movimento Cinque Stelle fanno sapere che i vertici sarebbero intenzionati a far passare da una consultazione su Rousseau il patto di governo con il Pd.

Si continua a trattare, mentre il Quirinale ha diramato il calendario delle consultazioni che prenderanno il via domani 27 agosto alle ore 16 quando il capo dello Stato sentirà al telefono il presidente emerito Giorgio Napolitano. Dopo il colloquio telefonico Mattarella riceverà il presidente del Senato Elisabetta Casellati e alle 17 il presidente della Camera Roberto Fico. A seguire i partiti, con il M5S ultimo gruppo ad essere ascoltato mercoledì alle 19.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close