Politica

Manca solo l’Italia ad indicare il commissario europeo

La designazione del candidato spetterà al nuovo governo giallorosso. In pole position Paolo Gentiloni, che però preferirebbe il ministero degli Esteri. E spunta anche il nome di Graziano Delrio

Alla partita degli incarichi di governo si intreccia anche la designazione del candidato italiano alla Commissione europea guidata da Ursula von der Leyen. Con la scelta del candidato francese, l’ex ministra alla Difesa Sylvie Goulard, l’Italia è rimasta l’unico paese dell’Unione Europea a non avere indicato alcun commissario e i prossimi sviluppi dipenderanno soprattutto dalle trattative fra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico per formare il nuovo governo.

LEGGI ANCHE: Chi sarà il prossimo Commissario europeo dell’Italia?

Già nei giorni scorsi l’Italia aveva chiesto una proroga all’Ue, ma se non fosse caduto il governo gialloverde oggi vedremmo a Bruxelles Gian Marco Centinaio, il senatore della Lega che Salvini aveva preallertato. Invece la crisi ha azzerato tutto, e ora a scegliere sarà la nuova maggioranza. Paolo Gentiloni è in cima alla lista dei desideri di Ursula von der Leyen come commissario alla Concorrenza. Secondo canali informali, von der Leyen avrebbe dichiarato la volontà di affidare all’ex premier questa delega, rinunciando così alla candidatura femminile. In realtà, Gentiloni sarebbe uno dei candidati al ministero degli Esteri.

Tra le candidature italiane per una carica nella Commissione europea ci sono anche l’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, l’ex primo ministro Enrico Letta e il presidente della Commissione Problemi economici al Parlamento Europeo Roberto Gualtieri. Ma la candidatura forte che si sta facendo strada è quella di Graziano Delrio, attuale capogruppo del Pd alla Camera, che sta gestendo insieme al suo collega al Senato Marcucci tutta la trattativa sul programma di governo.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close