MondoPrimo Piano

Siria, gli Stati Uniti annunciano: «Ucciso il capo dell’Isis al Baghdadi»

I media americani riportano che il padre fondatore del Califfato sarebbe morto durante un raid americano nella Siria settentrionale. Trump su Twitter: «Qualcosa di molto grande è appena accaduto!»

Abu Baker al Baghdadi sarebbe rimasto ucciso durante un raid americano nella zona di Idlib, nella Siria settentrionale. Ma le modalità della sua morte non sono ancora chiare: c’è chi racconta che ad ucciderlo siano stati gli americani con una bomba ad alta precisione lanciata sul suo nascondiglio, e chi sostiene che sia stato lui stesso a fare saltare la sua cintura esplosiva per suicidarsi e non cadere prigioniero quando si è visto accerchiato.

«Qualcosa di molto grande è appena accaduto!», scrive su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Per lui tratta di un successo importante, specie dopo l’ondata di critiche non solo negli Stati Uniti ma anche da larga parte della comunità internazionale, a causa della sua decisione improvvisa di ritirare le sue truppe speciali schierate sul confine tra Rojawa e la Turchia. Da allora le accuse di aver “tradito” i curdi, grandi alleati dei Paesi Nato nella lotta contro Isis, hanno causato innumerevoli difficoltà a Trump. Tanto che negli ultimi giorni aveva deciso di tenere un contingente americano a difesa dei pozzi petroliferi siriani nella zona di Deir al Azor.

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto l’Isis?

Fox news riporta che il capo dell’Isis Abou Bakr al-Baghdadi è stato ucciso nel corso di un’operazione militare in Siria. La Cnn ha confermato che il leader islamista era stato localizzato dall’esercito americano con il contributo della Cia, nel nord della Siria. Ci sarebbe anche una conferma dalla Siria, tramite le agenzie di sicurezza irachene e due iraniane. Per l’agenzia stampa Reuters: «L’Iran è stato informato della morte di Baghdadi da funzionari siriani che l’hanno appreso sul campo». Stando alle ricostruzioni dei giornali statunitensi, l’operazione militare in cui sarebbe morto Baghdadi sarebbe stata compiuta nel nordovest della Siria, vicino alla cittadina di Barisha, a una ventina di minuti dal confine con la Turchia. Se confermata, sarebbe un’informazione molto rilevante, perché hanno sempre sostenuto che Baghdadi si trovasse in Iraq o in altre zone della Siria, considerate più sicure.

Baghdadi è stato dato per morto diverse volte negli ultimi anni. Lo annunciarono più volte i curdi in Siria, anche il governo iracheno, poi le forze militari russe e ufficiosamente anche quelle americane. Ma sono state informazioni sempre poi rivelatesi infondate. L’ultimo messaggio video di al Baghdadi era stato diffuso lo scorso aprile, e aveva smentito le voci che lo avevano dato per l’ennesima volta per morto: era il primo a circolare da cinque anni, durante i quali erano uscite soltanto registrazioni audio.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi