Migranti, sbarchi dimezzati in un anno secondo i dati del Viminale

Dopo le polemiche e le inchieste della gestione Salvini, il numero degli stranieri giunti sulle nostre coste si conferma in calo: nel 2019 sono arrivati 11.439 migranti a fronte dei 23.210 del 2018

Nel 2019 gli sbarchi sono dimezzati rispetto all’anno scorso. Dopo le polemiche e le inchieste avviate durante la gestione del ministero dell’Interno di Matteo Salvini, il numero degli stranieri giunti sulle nostre coste si conferma clamorosamente in calo: nel 2019 sono arrivati 11.439 migranti, il 50,72% in meno rispetto al 2018, quando ne sbarcarono 23.210. A rivelarlo sono i dati del Viminale, che saranno resi noti a Capodanno.

LEGGI ANCHE: L’accordo segreto tra Malta e la guardia costiera libica sui migranti

Un calo ancora più importante se si fa riferimento al 2017, quando arrivarono 118.914 migranti, il 90,38% in più rispetto a quest’anno. Secondo i dati del ministero dell’Interno, aggiornati al 24 dicembre, il maggior numero di migranti sbarcati in Italia sono di nazionalità tunisina (2.654). Seguono i pachistani (1.180) e gli ivoriani (1.135). I minori stranieri non accompagnati sono stati 1.618, circa mille in meno rispetto al 2018 e 14mila rispetto al 2017.

Solo poche settimane fa la Lega aveva attaccato la ministra Luciana Lamorgese sugli sbarchi: «Con lei gli sbarchi sono saliti». In realtà si è deciso di concedere il via libera all’ingresso delle navi nei porti italiani dopo aver chiuso l’intesa con altri Stati della Ue che prevede il ricollocamento dei richiedenti asilo e il trasferimento entro un mese dall’approdo. E infatti se durante la gestione Salvini la redistribuzione aveva riguardato 85 richiedenti asilo, con l’arrivo del nuovo governo e del nuovo ministro Lamorgese sono stati inviati negli altri Paesi che hanno deciso di aderire all’accordo di Malta 196 stranieri, quasi 50 al mese. Sale anche il numero dei rimpatri forzati: al 15 dicembre 2019 sono stati 6.986, al 23 dicembre 2018 erano 6.820.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi