MondoPrimo Piano

Desametasone, il farmaco steroideo riduce la mortalità da coronavirus del 35%

Uno studio dell’Università di Oxford ha dimostrato la buona efficacia su pazienti gravi da coronavirus. È già usato in Italia

È un farmaco steroideo a buon mercato e facilmente reperibile l’ultima novità tra le cure salvavita contro il Covid-19: uno studio dell’Università di Oxford ha dimostrato che il desametasone sarebbe in grado di ridurre la mortalità del 35% in quei pazienti che hanno avuto bisogno di ventilazione. Il ministro alla Salute britannico, Mart Hancock,ha annunciato che il Regno Unito inizierà immediatamente a somministrare desametasone ai pazienti affetti da coronavirus: «Poiché abbiamo individuato i primi segnali del potenziale del desametasone, lo abbiamo accumulato da marzo».

LEGGI ANCHE: Perché l’Aifa ha sospeso l’uso dell’idrossiclorochina per i malati Covid

I risultati comunicati, dopo una sperimentazione su 2 mila pazienti contrapposti ad altre 4 mila che invece non hanno assunto il farmaco, sembrano effettivamente sorprendenti. Il rischio di decesso si è ridotto dal 40% al 28%, mentre nei pazienti trattati con ossigeno è stato in grado di salvare una vita ogni 20-25 persone circa. Secondo Peter Horby, a capo del team di ricerca, «questo è finora l’unico farmaco che ha dimostrato di ridurre la mortalità e la abbatte in modo significativo. È un grande passo avanti». Il trattamento «dura fino a 10 giorni, il farmaco costa circa 5 sterline (6 euro circa), in totale si spendono in media 35 sterline per salvare una vita», evidenzia un ricercatore dell’Università di Oxford. Il desametasone non sembra aiutare però le persone con Covid-19 con sintomi più lievi e che non hanno bisogno di aiuto per la respirazione.

Il desametasone è stato utilizzato dai primi anni Sessanta per trattare una vasta gamma di patologie, come l’artrite reumatoide e l’asma. Il desametasone è stato utilizzato per ridurre l’infiammazione e sembra che aiuti a fermare alcuni dei danni che possono verificarsi quando il sistema immunitario del corpo si sovraccarica mentre cerca di combattere il coronavirus. L’efficacia degli steroidi contro alcune manifestazioni cliniche del Covid-19 non è una novità: se ne stanno usando e sperimentando alcuni e anche in Italia lo stesso desametasone viene utilizzato e compare, ad esempio, nelle linee guida sui farmaci della Regione Lombardia.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi