MondoPrimo Piano

Coronavirus, l’Oms cambia le linee guida: «Non serve il tampone negativo per considerarsi guariti»

Per l’Organizzazione mondiale della Sanità bastano tre giorni senza sintomi per porre fine all’isolamento indipendentemente dalla severità dell’infezione

Chi è risultato positivo al coronavirus adesso non dovrà più aspettare di avere due tamponi negativi per poter essere considerato guarito. L’Organizzazione mondiale della Sanità ha infatti cambiato le sue raccomandazioni per certificare la guarigione, e lasciare quindi i domiciliari indipendentemente dalla severità dell’infezione. Le nuove linee guida prevedono che i pazienti sintomatici dovranno aspettare 10 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi, e almeno 3 giorni senza sintomi, questo vale anche per febbre e problemi respiratori. Per i pazienti asintomatici si parla invece di 10 giorni dopo il risultato del tampone positivo.

LEGGI ANCHE: L’Oms ha cambiato idea sulle mascherine: «Vanno indossate nei luoghi pubblici»

La modifica è stata decisa in base alle evidenze che dimostrano che il virus attivo, in grado di replicarsi e di infettare, non risulta presente, se non eccezionalmente, nei campioni respiratori del paziente dopo 9 giorni dall’insorgenza dei sintomi, e in particolare nei casi di infezione lieve, contestualmente alla formazione di anticorpi neutralizzanti. Appare quindi sicuro liberare il paziente dall’isolamento sulla base di criteri clinici, piuttosto che sulla ripetizione dell’esame del tampone, che può continuare a rilevare tracce non vitali di Rna per molte settimane. Inoltre lunghi periodi di isolamento per soggetti senza sintomi incidono sul benessere individuale, sulla società e sull’accesso alle cure sanitarie.

Le nuove regole dell’Organizzazione mondiale della sanità servono quindi a ridurre il periodo di isolamento a molti pazienti che non sono rischiosi ne per se stessi, ne per gli altri. In questo modo si potrebbero aumentare le risorse per i nuovi tamponi, quelli destinati ai pazienti sintomatici. Per non parlare del risparmio economico: molti di questi tamponi vengono eseguiti proprio per certificare la guarigione dal coronavirus.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi