MondoPrimo Piano

Coronavirus, Oms: «Aumento record di casi nel mondo»

A livello globale registrati 228.102 contagiati in un giorno. Mentre in Italia la situazione sembra essere sotto controllo, come ha detto il direttore generale Ghebreyesus

Non è ancora tempo di abbassare la guardia. L’Organizzazione mondiale della sanità segnala un aumento record di casi di coronavirus nelle ultime 24 ore a livello globale. In particolare stima il numero dei nuovi contagi in 228.102 unità, battendo il picco precedente toccato il 4 luglio (212.326). La media dei decessi rimane invece invariata a circa 5mila al giorno. Di fatto, i casi nel mondo sono oltre 12,5 milioni con gli Stati Uniti in testa (3,1 milioni di casi) seguiti da Brasile (1,8 milioni) e India (820 mila) che ha superato la Russia (719 mila). Soltanto negli Usa ieri sono stati registrati oltre 65 mila contagiati in 24 ore, con diversi nuovi focolai.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, la lettera di 239 esperti all’Oms: «Si trasmette anche nell’aria»

In Italia la situazione sembra essere più sotto controllo, come ha detto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra, citando il nostro Paese tra gli esempi «virtuosi» nella battaglia contro Covid-19, insieme a Spagna e Corea del Sud. La lotta non è comunque finita nel nostro Paese e gli appelli alla cautela per non vanificare gli sforzi già fatti si moltiplicano, al punto che il governo potrebbe anche decidere di prorogare lo stato di emergenza fino al 31 dicembre.

Nonostante l’allarme lanciato dall’Oms, l’epidemia può ancora essere controllata, sebbene il numero di casi sia «più che raddoppiato nelle ultime sei settimane». «Per battere la pandemia Covid-19, e garantire allo stesso tempo che servizi sanitari essenziali non possiamo permetterci alcuna divisione», ha detto il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus. Un messaggio che arriva nel momento più difficile per l’Oms, vista la decisione del presidente Usa Donald Trump di ritirare gli Stati Uniti dall’Organizzazione mondiale della sanità. E le polemiche piovute sulla gestione della vigilanza internazionale sull’emergenza da parte dell’ente, in particolare riguardo alle prime fasi in Cina.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi