Economia

Evasione Iva, l’Italia è ancora prima in Europa: «Lo Stato ha perso 35 miliardi»

Secondo il report della Commissione europea, l’Ue ha perso 140 miliardi nel 2018 e ne perderà 164 nel 2020 a causa della pandemia

Anche nel 2018 l’Italia si è confermata al primo posto nell’Unione europea per evasione Iva in valore nominale, con una perdita per lo Stato di circa 35 miliardi di euro. Il dato emerge dal rapporto sull’Iva della Commissione Ue che sottolinea come l’Unione abbia perso complessivamente 140 miliardi. Una cifra destinata ad aumentare nel 2020, arrivando a quota 164 miliardi a causa della crisi collegata all’epidemia di coronavirus.

La maglia nera per l’Italia vuol dire che lo Stato ha perso 35,4 miliardi di imposta sul valore aggiunto. Seguono il Regno Unito, che nel 2018 era ancora nell’Unione europea, con 23,5 miliardi, e la Germania 22,1 miliardi. Sempre nel 2018 Roma è quarta nella classifica che misura il divario tra gettito previsto e riscosso con il 24%, dietro solo a Romania (33,8%), Grecia (30,1%) e Lituania (25,9%). Germania e Regno Unito, invece, sono dietro visto che hanno un’economia più grande di quella italiana con un Vat gap (che misura la differenza tra gettito previsto e riscosso) rispettivamente dell’8,6% e del 12,2%. La Francia subisce un danno del 7%, pari a 12,7 miliardi. La Spagna, invece, fa registrare un dato intorno al 6%, con circa 4,9 miliardi di euro di imposte sottratte al fisco.

LEGGI ANCHE: Quanto vale l’evasione in Italia?

«I dati di oggi dimostrano che gli sforzi per chiudere le opportunità di frode ed evasione dell’Iva stanno facendo progressi graduali, ma anche che c’è’ ancora molto lavoro da fare», ha commentato il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni. «La pandemia di coronavirus ha drasticamente modificato le prospettive economiche dell’Ue ed è destinata a colpire duramente anche il gettito dell’Iva. In questo momento più che mai, i paesi dell’Ue non possono permettersi tali perdite. Ecco perché dobbiamo fare di più per intensificare la lotta contro la frode all’Iva con rinnovata determinazione, semplificando al contempo le procedure e migliorando la cooperazione transfrontaliera».

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi