Mondo

Coronavirus, in Gran Bretagna scatta la “regola del sei”

A causa dell'aumento dei contagi, il governo ha deciso che non ci si può incontrare in più di 6 persone di diversi nuclei familiari, all'aperto e nei luoghi chiusi. Eccezioni per uffici, matrimoni, funerali, eventi sportivi e scuole

Di fronte alla risalita dei contagi, scatta oggi in Gran Bretagna la “regola del sei”. In tutta l’Inghilterra e la Scozia sono vietati raduni di oltre sei persone di diversi nuclei familiari sia all’aperto che al chiuso, mentre il divieto è in vigore in Galles solo al chiuso. In Irlanda del Nord la regola è già stata imposta il 24 agosto. Restano consentite riunioni con più di sei persone soltanto a scuola, lavoro, matrimoni, funerali ed eventi sportivi.

Una netta marcia indietro rispetto il limite alzato di recente a 30 persone e in vigore fino a ieri. Ma l’applicabilità di queste nuove regole desta molti dubbi. Innanzitutto ci sono eccezioni importanti, come il lavoro in ufficio, i matrimoni e i funerali (fino a trenta persone), gli eventi sportivi riaperti al pubblico, e poi ovviamente le scuole, punto cardine della ripartenza come ha dichiarato più volte il premier Boris Johnson. Dunque, la “regola del sei” è destinata a essere impattare soprattutto pub, ristoranti e visite casalinghe.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, cos’è l’immunità di gregge e perché potrebbe non funzionare

Ma se la ristorazione non prevederà prenotazioni con più di sei persone, come si potranno controllare gli incontri privati? Il presidente del consiglio nazionale della polizia, Martin Hewitt, ha esortato la popolazione alla collaborazione nel rispetto delle regole. Ma il ‘crime minister’ Kit Malthouse, che ha un incarico di sottosegretario in raccordo fra Interni e Giustizia, è andato più lontano: intervistato dalla Bbc ha esortato i cittadini a segnalare i vicini alla polizia in caso di violazione, un invito alla delazione che rischia di far discutere. Chi violerà la regola del sei pagherà una multa da 100 sterline, che raddoppierà ad ogni infrazione successiva sino ad un massimo di 3200 sterline.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi