MondoPrimo Piano

Covid, la Commissione Europea firma accordo per la fornitura di Remdesivir

Il farmaco, unico autorizzato per l’infezione da coronavirus, è indicato in adulti e adolescenti con polmonite che richiedono ossigenoterapia supplementare

La Commissione europea ha firmato un contratto con la casa farmaceutica americana Gilead per 500mila cicli di trattamento con il Remdesivir, l’unica terapia approvata ad oggi per la cura del Covid-19, con l’opzione di raddoppiare la fornitura. Il contratto vale 70 milioni di euro provenienti dallo strumento di sostegno alle emergenze della Commissione. La decisione è stata presa dopo l’allarme scattato in diversi Paesi dell’Unione sulle scorte in esaurimento.

LEGGI ANCHE: Come funziona il Remdesivir

I trattamenti si aggiungono ai 30mila già comprati a luglio per la cura dei malati con sintomi gravi. All’accordo partecipano tutti i Paesi della Ue e dello Spazio Economico Europeo, il Regno Unito, sei Paesi candidati all’ingresso nell’Unione e altri potenziali candidati. I firmatari (36 Paesi in totale) potranno acquistare — coordinati dalla Commissione Europea — le quantità necessarie a far fronte ai bisogni attuali e futuri. Il contratto sarà valido per 6 mesi e potrà essere rinnovato per due successivi periodi di 6 mesi ciascuno.

Remdesivir è un antivirale nato come anti-Ebola che negli studi ha mostrato un’interessante attività contro Sars-CoV-2. Il farmaco, di fascia H (solo per uso ospedaliero), è in commercio da circa un mese, dopo l’approvazione dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema). Il remdesivir può essere usato solo in pazienti adolescenti (di età pari o superiore ai 12 anni) o adulti con polmonite che richiedono ossigenoterapia supplementare. In Italia, è l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), su richiesta del medico ospedaliero, ad approvare la somministrazione al singolo paziente. Una strategia volta a evitare sprechi ed eccesso di prescrizioni.+ì

Gli altri farmaci che si sono dimostrati efficaci nella cura di Covid, oltre al remdesivir, sono desametasone ed enoxaparina, entrambi in fascia A (ovvero a carico del Servizio sanitario e acquistabili in farmacia dietro presentazione di ricetta medica). Il desametasone è un corticosteroide molto potente, con attività antinfiammatoria non specifica contro Sars-CoV-2: secondo l’Agenzia europea per i medicinali, può essere considerato un’opzione di trattamento per i pazienti che richiedono ossigenoterapia. L’anticoagulante enoxaparina è presente in tutti i protocolli per Covid, pur senza un parere definitivo delle autorità regolatorie: previene gli eventi tromboembolici che sono spesso causa di morte.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi