Italia

Terremoto di magnitudo 6,4 in Croazia: scossa avvertita da Trieste a Napoli

Distrutto il centro di Petrinja, crollati anche un ospedale e un asilo. Al momento è stata segnalata almeno una vittima: secondo quanto riportato dai media locali, si tratta di una bambina di 12 anni

Forte scossa di terremoto in Croazia. Dopo le scosse di bassa intensità della nottata, nella tarda mattinata è stato registrato un sisma di magnitudo 6,4 con epicentro localizzato a sud di Zagabria. Il terremoto è stato avvertito in tutto il Paese, ma anche in Serbia, Bosnia-Erzegovina e sul versante adriatico dell’Italia.

L’epicentro, secondo le prime informazioni, si troverebbe a Petrinja a una cinquantina di chilometri da Zagabria. Le stime preliminari dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, confermate dal GFZ tedesco, parlano di magnitudo 6,4 e di una profondità di circa 10 chilometri. Secondo le prime informazioni che arrivano dal posto, il centro è stato completamente distrutto dalla scossa e sono crollati anche un ospedale e un asilo. Al momento è stata segnalata almeno una vittima: secondo quanto riportato dai media locali, si tratta di una bambina di 12 anni.

Il premier croato Andrej Plenkovic, che è stato fatto evacuare dalla sede del governo della capitale, anch’essa danneggiata, ha parlato al telefono con la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen, che ha promesso aiuti urgenti da parte dell’Unione. «Siamo pronti ad fornire aiuto, ho pregato il commissario Janez Lenarcik di recarsi in Croazia non appena la situazione lo consentirà», ha detto von der Leyen. Intanto l’esercito croato è stato mobilitato per fornire assistenza alle popolazioni colpite. Almeno 300 militari sono partiti per Petrinja. E sul posto è arrivato anche il presidente della Repubblica, Zoran Milanovic.

Il terremoto è stato anche avvertito in Serbia e Bosnia, nella capitale austriaca Vienna e a Monaco di Baviera, in Germania. L’impianto nucleare di Krsko, in Slovenia, è stato chiuso per precauzione: a una prima ispezione non si sono registrati danni all’impianto. La scossa è stata avvertita distintamente in tutto il Nord Est dell’Italia, dal Veneto al Friuli Venezia Giulia, dal Trentino alla Romagna, dalle Marche alla Lombardia. Moltissimi utenti hanno scritto su Twitter, da Trieste a Venezia, fino a Milano e Bergamo. Segnalazioni sono arrivate anche dall’area di Napoli, che potrebbero però non essere legate a questa scossa. Le verifiche della Protezione civile nelle regioni italiane più vicine all’epicentro non hanno portato, al momento, a segnalazioni di criticità o danni.

Tags
Back to top button
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi