Mondo

Fake news, il piano di Macron

Il presidente francese ha annunciato che introdurrà una nuova legge per ostacolare la diffusione sul web delle notizie false in campagna elettorale. L'obiettivo: «Difendere la democrazia»

Combattere le fake news non è un’impresa facile ma nemmeno impossibile. Il primo passo è senza dubbio il fact checking, ovvero la verifica puntigliosa dei fatti che sono narrati dal più o meno sensazionalistico articolo o post. Ancora prima, però, si dovrebbe maturare la capacità di riconoscere le fonti attendibili, quelle che offrono garanzie di credibilità. Ma questo molte volte non basta. Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che introdurrà una nuova legge per ostacolare la diffusione sul web delle notizie false durante i periodi di campagna elettorale «con lo scopo di proteggere la democrazia». L’annuncio è stato fatto ieri durante il discorso di auguri alla stampa che il presidente francese tiene ogni anno all’Eliseo.

LA PROPOSTA DI MACRON. La nuova legge, che presto verrà discussa in Parlamento, aumenterà la trasparenza relativa ai contenuti sponsorizzati pubblicati in Internet: dovrà essere specificato chi li finanzia e probabilmente verrà introdotto un limite di denaro da destinare a questo tipo di contenuti. Inoltre, durante i periodi elettorali verranno attribuiti più poteri ai giudici, che potranno decidere di rimuovere un contenuto di un sito Internet o bloccare il sito stesso in caso di pubblicazione di notizie false. Macron ha spiegato ai giornalisti che verranno dati più poteri al Consiglio superiore dell’audiovisivo, l’autorità francese che si occupa di garantire la libertà di comunicazione per tv e radio. Il CSA avrà, quindi, più strumenti a disposizione per contrastare ogni tentativo dei media controllati o influenzati da stati stranieri di destabilizzare il sistema audiovisivo francese.

LA FRANCIA CONTRO LE FAKE NEWS. Il presidente francese ha dichiarato guerra alle fake news, lui che ne fu obiettivo durante la campagna elettorale della scorsa primavera quando cominciarono a circolare su internet diverse notizie sulla presunta esistenza di conti offshore di Macron alle Bahamas. Le accuse, negate fin dall’inizio da Macron, si rivelarono poi false. Macron accusò dell’intensa campagna di fake news sia Marine Le Pen, leader del partito di estrema destra Le Font National e sua principale avversaria alle ultime elezioni presidenziali, sia il governo russo, molto vicino alla Le Pen.

Tags

Related Articles

Close