• Migranti, scontro Ungheria-Italia sui porti aperti

    Sicuramente l’Ungheria non sarà tra i Paesi europei che cercheranno un accordo per un meccanismo automatico di redistribuzione dei migranti salvati dalle navi umanitarie nel Mediterraneo. «Tornare ad aprire i confini e i porti ai migranti è una decisione deplorevole e pericolosa», così il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, ha definito il cambio di passo del governo italiano in materia di immigrazione. Il ministro…

  • Mondo
    Cosa succede dopo gli attentati agli stabilimenti petroliferi in Arabia Saudita?

    Cosa succede dopo gli attacchi agli stabilimenti petroliferi in Arabia Saudita?

    Ci potrebbero volere mesi prima che la capacità di produzione di petrolio dell’Arabia Saudita possa tornare a pieno regime dopo gli attacchi agli stabilimenti petroliferi appartenenti ad Aramco, l’azienda statale saudita di idrocarburi. Non è ancora chiaro chi sia il responsabile: l’operazione è stata rivendicata immediatamente dai ribelli houthi, che stanno combattendo una guerra in Yemen contro uno schieramento guidato dai sauditi, ma ci sono diversi dubbi. Gli Stati Uniti dicono che dietro agli attacchi potrebbe esserci l’Iran, e secondo…

  • Politica
    Il governo Conte è al completo: giurano i sottosegretari e viceministri

    Il governo Conte è al completo: hanno giurato sottosegretari e viceministri

    «Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione»: i 42 sottosegretari nominati dal Consiglio dei ministri di venerdì scorso hanno giurato a Palazzo Chigi, dinanzi al premier Giuseppe Conte e al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. Una nomina, quella dei viceministri e dei sottosegretari, che ha rappresentato uno dei primi terreni di scontro tra le forze al governo. Alla fine la squadra…

  • Politica
    La scissione di Renzi agita il Pd

    La scissione di Renzi agita il Pd

    I fedelissimi di Matteo Renzi, Ettore Rosato e Ivan Scalfarotto, parlano già di «separazione consensuale». Secondo alcune indiscrezioni sarebbero già pronti i gruppi parlamentari della nuova formazione renziana. Per il segretario del Partito democratico «dividersi è un gravissimo errore che l’Italia non capirebbe». Carlo Calenda attacca: «Scissione dopo aver occupato i posti di Governo». Dario Franceschini, invece, cerca di ricucire lo strappo: «Il Pd è casa tua». Renzi, dal canto suo, non commenta le indiscrezioni: «Di politica nazionale parleremo alla…

  • Politica
    Salvini a Pontida: «Pronti a referendum se smontano il dl sicurezza»

    Salvini a Pontida: «Pronti a referendum se smontano il dl sicurezza»

    È la Pontida dei leghisti, fuori dal governo. Sul fondale del palco campeggia lo slogan “La forza di essere liberi”. Si levano degli slogan contro il presidente della Repubblica: «Mattarella mafioso» è quello più gettonato. Un videomaker, collaboratore di Repubblica, viene aggredito da un militante, mentre Gad Lerner viene accolto da insulti, fischi e offese razziste. Ma è anche la Pontida del riscatto. «Ragazzi, è uno spettacolo incredibile, questa è l’Italia che vincerà»: Matteo Salvini, salito sul palco sulle note…

  • Economia
    La manovra secondo Gualtieri: «Misure troppo restrittive sono controproducenti»

    La manovra secondo Gualtieri: «Misure troppo restrittive sono controproducenti»

    La prossima legge bilancio quindi non sarà più una manovra che «non guarda agli zero virgola» ma un progetto che si propone di svilupparsi «all’interno delle regole europee». Il nuovo ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, dal suo primo vertice Ecofin a Helsinki traccia a grandi linee quella che sarà la manovra italiana. «Ai miei colleghi ho detto che una manovra restrittiva sarebbe controproducente e stiamo lavorando per collocarla nel quadro di una più generale e appropriata ‘fiscal stance’ dell’area euro». Anche…

Back to top button
Close