Economia

Huawei supera Apple: è il secondo produttore di smartphone in Europa

Con 6,7 milioni di cellulari venduti nel secondo trimestre di quest’anno il colosso cinese sale al secondo posto nella classifica europea dei costruttori. Solo Samsung riesce a fare di più

Huawei batte Apple. Il colosso cinese degli smartphone ha sorpassato per la prima volta il rivale americano, piazzandosi al secondo posto in Europa. Gli analisti del sito The Verge hanno confermato quanto Idc (International Data Corporation) aveva già annunciato per la classifica mondiale: Huawei con una crescita del 75% nel secondo trimestre 2018 ha scavalcato Apple nella classifica europea dei costruttori. Si tratta di un sorpasso storico, di quelli che contano per vincere la gara all’ultimo smartphone in un mercato che continua ad arrancare. Il colosso cinese Huawei ha venduto 6,7 milioni di dispositivi mobili da aprile a giugno. Nello stesso periodo, Apple si è fermata a 6,1 milioni. Al primo posto rimane Samsung con 8,8 milioni di smartphone messi in commercio.

BOOM HUAWEI IN EUROPA. Se negli Stati Uniti Huawei sta avendo non pochi problemi con la politica economica di Trump, decisamente diversa è la situazione nel Vecchio Continente. In Europa il colosso cinese ha continuato a crescere ad un ritmo sbalorditivo, superando Apple nel secondo trimestre del 2018: da aprile a giugno in Europa occidentale le consegne di smartphone si sono attestate a 27,2 milioni di unità. Un sorpasso avvenuto anche su scala globale. Nello stesso arco di tempo, Apple ha visto le consegne di iPhone diminuire da 6,8 a 6,1 milioni. Ancora più marcata la flessione della coreana Samsung: da 10,3 a 8,8 milioni di smartphone. Sullo sfondo, un andamento calante delle vendite di cellulari, che dopo la corsa degli ultimi anni registrano un calo tendenziale per il terzo trimestre consecutivo.

LEGGI ANCHE: Telefonia mobile, il successo di Iliad scatena la guerra delle offerte

SORPASSO STORICO. Nel dettaglio, i coreani detengono il 32,4% del mercato europeo degli smartphone, i cinesi il 24,8% e gli americani solo il 22,5%. Forte passo in avanti anche di un altro produttore cinese in forte ascesa, Xiaomi, che in Europa passa in un anno da 36mila a un milione di unità posizionandosi al quarto posto. Chiude la classifica Wiko, in calo da 935mila a 818mila dispositivi consegnati. L’ascesa di Huawei viene definita “significativa” da Ryan Reith, vicepresidente di Idc, che ipotizza altre future variazioni nella classifica delle vendite nei prossimi trimestri. Huawei ha venduto ben 6.7 milioni di telefonini nel secondo trimestre 2018, rispetto ai 3.8 milioni dello stesso periodo nell’anno precedente. Preoccupanti le vendite di Samsung ed Apple, che da aprile a giugno hanno registrato un -10,4% e un +0,2%.

Tags

Related Articles

Close