PoliticaPrimo Piano

Chi è Francesco Aiello, il candidato del M5s per le regionali in Calabria

Il suo nome ha provocato malumori all’interno della base grillina perché prima di approdare tra le file dei pentastellati, il docente universitario ha gravitato negli ambienti del Pd

Come deciso su Rousseau il M5s parteciperà alle elezioni regionali in Calabria. E dopo giorni di chat, liti e incontri con gli esponenti del Pd per un eventuale patto civico, alla fine il M5s ha optato di correre da solo con il docente universitario Francesco Aiello candidato alla presidenza della Regione. Il docente universitario di Cosenza scioglie la riserva «dopo un’attenta riflessione e con la consapevolezza di affrontare un’intensa, importante e difficile sfida». «Mi rivolgo – scrive Aiello su Facebook – alle migliori forze presenti sul territorio per ritrovarsi intorno ad un progetto comune condiviso da un’ampia alleanza civica».

Classe 1965, Francesco Aiello è professore ordinario di Economia all’Università della Calabria ed ha fondato il portale Open Calabria, portale di divulgazione economica dedicato agli studi di economia regionale e all’elaborazione di proposte di sviluppo locale. Laureato in Economia e Politica Agraria all’Università Federico II di Napoli con una tesi dal titolo “Instabilità dei ricavi delle esportazioni agricole dei paesi in via di sviluppo firmatari della Convenzione di Lomè. Un’analisi dell’efficacia dello STABEX”, prima di approdare tra le file dei pentastellati, ha gravitato negli ambienti del Pd.

LEGGI ANCHE: «Il Movimento 5 stelle cambierà» o è già cambiato

Stando a quanto riportato dal Manifesto, il professore è amico di Pasquale Tridico, l’economista, anche lui calabrese, che i Cinquestelle volevano al ministero del Lavoro, al momento della nascita del governo gialloverde. Poi la sua nomina è saltata, ma che gli è valsa comunque la presidenza dell’Inps. Ma è anche legato a Domenico Cersosimo, anche lui docente Unical, esperto di fondi europei e vicepresidente della regione col centrosinistra di Agazio Loiero. La candidatura di Aiello ha provocato non pochi malumori nella base grillina perché considerato troppo vicino al Pd.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close