MondoPickNews

Il Canada concede la libertà (su cauzione) a Lady Huawei

Per uscire dal carcere Meng dovrà versare 10 milioni di dollari canadesi, ma dovrà restare a Vancouver ed indossare un dispositivo Gps

La giustizia canadese concede a Lady Huawei la libertà su cauzione. Meng Wanzhou, direttrice finanziaria dell’azienda tecnologica cinese, era stata arrestata in Canada lo scorso primo dicembre su richiesta degli Stati Uniti, che ne hanno chiesto l’estradizione. Il giudice, riportano i media americani, ha fissato in 10 milioni di dollari canadesi (7,5 milioni di dollari americani) la cauzione Meng Wanzhou, imponendo alla 46enne Cfo di Huawei e figlia del suo fondatore di restare nell’area di Vancouver, consegnare entrambi i suoi passaporti, indossare un dispositivo Gps per controllare i suoi spostamenti, e farsi carico delle spese per la sua sicurezza.

LEGGI ANCHE: Perché l’arresto della Cfo di Huawei mette in crisi la tregua Usa-Cina

Huawei avrebbe violato l’embargo commerciale imposto dagli Stati Uniti all’Iran, vendendo prodotti per le telecomunicazioni che utilizzano brevetti statunitensi sotto licenza. Meng Wanzhou è vista da molti come una “pedina” nella battaglia tra Stati Uniti e Huawei per bloccare la sua ascesa come potenziale leader della nuova generazione delle reti di telecomunicazione 5G. La vicenda rientra nella cosiddetta “guerra commerciale” avviata da Donald Trump contro la Cina e i suoi prodotti.

Tags

Related Articles

Close