ItaliaPrimo Piano

I seggiolini anti-abbandono diventano obbligatori

La ministra De Micheli ha firmato il decreto attuativo dopo l'approvazione in parlamento, il parere della commissione Europea e del Consiglio di Stato. I dispositivi devono essere installati su tutte le auto che trasportano bambini fino a 4 anni

Più di un anno dopo l’approvazione della legge, diventa obbligatorio avere i dispositivi anti-abbandono sui seggiolini in auto per i bambini di età inferiore ai 4 anni. La ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, ha infatti firmato il decreto attuativo dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada che prevede l’obbligo di installazione dei dispositivi salva-bebé sui seggiolini per automobili. L’obbligo sarà operativo appena il decreto legge sarà pubblicato, nei prossimi giorni, sulla Gazzetta Ufficiale.

«Si tratta del passaggio conclusivo della legge – spiega una nota del ministero dei Trasporti – dopo l’approvazione del Parlamento il 26 settembre 2018 con il voto di tutti i gruppi politici, il parere favorevole acquisito dalla Commissione Europea e il via libera dei giorni scorsi del Consiglio di Stato». Proprio questo era l’ultimo passaggio atteso dal ministero, che aveva richiesto un parere sullo schema del proprio decreto attuativo che definisce le caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali che dovranno avere i cosiddetti seggiolini anti-abbandono.

LEGGI ANCHE: Bambini dimenticati in auto: arrivano i seggiolini con sensori “anti-abbandono”

Il ministero fa sapere che sono allo studio agevolazioni fiscali per «favorire l’acquisto dei dispositivi, volti a scongiurare eventi tragici come quelli accaduti negli ultimi anni, e incrementare le relative risorse». La legge prevede delle sanzioni per chi non utilizza i sistemi antiabbandono: una multa di 81 euro, la decurtazione immediata di cinque punti dalla patente e, in caso di recidiva nell’arco di un biennio, la sospensione del titolo da 15 giorni a due mesi.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close